Mario Facci

Foto di Mario Facci

MARIO FACCI.Medico-Chirurgo. (info@mariofacci.it)

         Nato ad Anzola dell’Emilia (Bologna) il 15 aprile 1925, domiciliato a Porretta Terme (Bologna) e residente a Bologna.

Laureato in Medicina-Chirurgia  all’Università di Bologna il 24 luglio 1950. Dopo la laurea ha conseguito la specialità in Medicina Generale (1955), in Cardiologia (1964), in Tisiologia (1971) e in Medicina  Legale e delle Assicurazioni (1977). Libero Docente in Semeiotica Medica (1959) e in Patologia Speciale Medica e Metodologia Clinica  nel 1965.

La sua attività professionale si è sempre svolta, fin dalla laurea, in strutture sanitarie universitarie e ospedaliere: prima all’Ospedale S. Orsola di Bologna  nella Clinica Medica universitaria diretta dai professori Antonio Gasbarrini prima e Giulio Sotgiu poi.

Dal 1963 al 1993 è stato Primario di Medicina Generale presso l’Ospedale Costa di Porretta Terme (Bologna) e successivamente consulente di Medicina Generale e cardiologia presso il Poliambulatorio S. Camillo di Bologna.

Il 22 luglio 2003 il comune di Porretta Terme l’ha insignito del Premio città di Porretta Terme e della cittadinanza onoraria.

E’ autore di 95 lavori originali, comunicazioni e relazioni congressuali su temi prevalentemente di Cardiologia e di Medicina Generale, di monografie di natura cardiologica: I Toni del cuore,1959; I soffi cardiovascolari funzionali, 1955; Semeiotica e diagnostica clinica strumentale cardiovascolare: Vol. I°, Il Polso arterioso e venoso,1980, Vol. II°: Il Battito cardiaco, 1983.

         Nell’ambito di vari gruppi di studi dell’Alta Valle del Reno ha svolto un’attività pubblicistica  su argomenti di storia locale riguardanti l’Alta Valle del Reno:

1) Sei secoli di vita ospedaliera a Porretta, in collaborazione con Renzo Zagnoni nel 1991.

2) Le Terme di Porretta nella storia e nella Medicina, in collaborazione con Andrea Guidanti e Renzo Zagnoni nel 1995.

3) Il comune di Porretta dall’Unità alla Republica, in collaborazione con Alessandro Borri nel 1998.

4) Gli educatori della Montagna, nel 2001.

5) Il Conte Cesare Mattei. Vita ed opere di un singolare “guaritore “ dell’Ottocento, inventore dell’Elettromeopatia, costruttore della Rocchetta Mattei, nel 2002.

6) Quattro secoli di teatro e spettacolo a Porretta (Secoli XVII-XXI), in collaborazione con Renzo Zagnoni nel 2009.

         Altri saggi vertono su Bologna città:

1) I Padri Ministri degli Infermi (Camilliani) a Bologna (1596-1996) nel 1996.

2) La Parrocchia e la Chiesa di S. Paolo di Ravone. Centenario della nuova chiesa di S. Paolo di Ravone nel 2004.

3) La Parrocchia e la Chiesa di S. Paolo di Ravone nel bimillenario della nascita di S. Paolo di Tarso. Anno giubilare paolino 2008-2009, nel 2009.

 

         Un particolare interesse è stato dedicato al suo paese di origine, Anzola dell’Emilia (Bologna), pubblicandone nel 1988 la storia religiosa e politica:

Vol 1°. Anzola dell’Emilia. La Parrocchia. Dalla pieve di S. Pietro alla parrocchia di S. Pietro e Paolo.

Vol.II°. Anzola dell’Emilia: il comune. Dalla Preistoria al Governo Pontificio.

Vol. III°: Anzola dell’Emilia. Dalla Monarchia Sabauda alla Repubblica Italiana.

Nel dicembre 2012 è uscito un nuovo lavoro sul conte Cesare Mattei e le sue opere:

Nel I° volume si tratta delle origini, della famiglia, delle sue opere principali e cioè l’Elettromeopatia, la Rocchetta Mattei di Riola, i segreti e i misteri che hanno caratterizzato l’attività di questo personaggio in gran parte oggi svelati, comprese la composizione dei suoi prodotti elettromeopatici.

Nel II° volume si riporta tutta la documentazione planimetrica e fotografica del castello della Rocchetta di Riola, nonché i frammenti dell’Archivio, della Biblioteca, e dell’Epistolario proveniente da tutte le parti del mondo ove i suoi prodotti venivano venduti. Ed infine si tratta del patrimonio ereditario.